DSL-3782
DSL 3682, nuovo modem AC750 per la fascia media da D-link.
27 Aprile 2017
Asus GTX 1060 Strix 6G, la piccola che tira fuori gli artigli
7 Maggio 2017

Zenfone 3 Max, mai più con la batteria a terra grazie ad Asus

Recensione dell'Asus Zenfone 3 Max

Recensione dell'Asus Zenfone 3 Max, un dispositivo progettato per offrire all'utente finale il massimo dell'autonomia.

Conclusioni

Lo Zenfone 3 Max rappresenta un importante passo avanti dal punto di vista delle prestazioni rispetto al predecessore Zenfone Max, ed è dotato di una più che discreta fotocamera, ed anche  l’autonomia rientra nelle aspettative, vista la riduzione della capacità della batteria rispetto al modello precedente.

Di conseguenza da come si evince dai benchmark e dalle prove d’uso, lo Zenfone 3 Max è uno smartphone in grado di fornire buone prestazioni, sia nell’ambito della produttività che gaming. Sfortunatamente l’avvio di applicazioni pesanti richiede un tempo che si aggira sui 10 secondi, e potrebbe dare l’idea di un dispositivo davvero lento, tuttavia grazie ai 3 GB di memoria RAM è possibile dare vita ad un multitasking di tutto rispetto, lasciando le applicazioni aperte in background.

Siamo sicuri che con la prossima generazione di SoC Asus sarà in grado di fare ancora meglio sul fronte dell’autonomia, grazie al passaggio da una litografia a 28 nm ad una litrografia a 14 nm.

L’Asus Zenfone 3 Max è disponibile ad un prezzo di circa 165 €, che lo rende un dispositivo davvero interessante per chi necessita di uno smartphone dall’autonomia elevata e dalle buone prestazioni.

Pertanto viste le prestazioni, vista l’autonomia ed il rapporto qualità prezzo, conferiamo all’Asus Zenfone 3 Max un voto di 8.5 su 10 e la nostra Silver Award.

 

Indice

Pagina 1 – Introduzione
Pagina 2 – Unboxing
Pagina 3 – Benchmark sintetici
Pagina 4 – Impressioni d’uso
Pagina 5 – Conclusioni

 

Attila Tortorella
Attila Tortorella
Ciao, sono Attila Tortorella e sono uno studente. Traffico con i PC fin da bambino, cosa che mi ha fatto nascere la passione per l'hardware in genere. Alla passione è difficile resistere, per cui sono entrato prima nel team di overclock ed ora faccio parte dello staff di HwOverdrive.

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi