MoStash Reader e WC0C: nuovi dispositivi per il mobile da Teamgroup
10 Settembre 2017
Recensione DHP-W611AV di D-Link
DHP-W611AV, Powerline per lo streaming in 4K da D-Link
15 Settembre 2017

DSL-3682, da D-Link un ottimo prodotto per lo small business

Recensione D-Link DSL-3682

Recensione del modem D-Link DSL-3682

Pagina 3 – Test e impressioni d’uso

Impressioni d’uso – Configurazione

La configurazione del modem è semplice, una volta fatti i dovuti collegamenti la rete viene rilevata in pochi minuti, successivamente è sufficiente inserire l’ISP e il tipo di connessione e nel giro di una manciata di minuti la rete internet sarà operativa.

Una volta reso il modem operativo, ci addentriamo nella pagina di gestione per meglio saggiare i servizi offerti dal modem:

Test – Intensità del segnale

Per quanto riguarda la copertura il DSL-3682 di D-link si comporta senz’altro bene, considerando la fascia di prezzo a cui punta. Prendendo un’ abitazione basata su 3 livelli di circa 100 m3, i primi due livelli vengono coperti in scioltezza dalla banda a 2.4 GHz, con un naturale abbassamento della ricezione nei punti più lontani dal modem. Il terzo livello invece viene coperto dalla banda a 2.4 GHz soltanto parzialmente.

Passando alla banda a 5 GHz, questa riesce a coprire abbastanza bene tutto il primo livello dell’abitazione, mentre il secondo livello viene coperto solo in minima parte. Di seguito alcuni screenshots con dati più precisi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Test – Prestazioni

Abbiamo scelto di provare le capacità multimediali del DSL-3682, collegando due PC in rete e riproducendo filmati in alta qualità. Ci siamo posti ad una distanza di circa tre metri dal modem con un pavimento ad interporsi tra il modem e i due PC. Sfruttando solo la banda a 2.4 GHz è stato possibile riprodurre un filmato in FullHD a 30 fps, abbiamo aumentato il carico scegliendo un filmato registrato in 2K e successivamente un filmato registrato in 4K. In entrambi i casi il modem è riuscito a riprodurre i filmati, con un leggero affaticamento nel secondo caso manifestando perdite di qualità del filmato. Collegando uno dei due PC via cavo al modem, a fare da trasmittente, il modem è riuscito a riprodurre tutti e tre i filmati senza affanni. Tutti i test, al fine di riprodurre una situazione più reale possibile, sono stati effettuati collegando almeno altri 4 dispositivi Wi-Fi alla rete. Nonostante la capacità di riprodurre filmati in 4K anche con la rete a 2.4 GHz, suggeriamo in ogni caso di utilizzare la rete a 5 GHz ove possibile e di interporre tra il modem ed il vostro PC/Smart TV meno ostacoli possibili.

Test – Trasferimento dati

Abbiamo quindi proseguito la nostra analisi sulle prestazioni del DSL-3682 misurando la velocità di trasferimento di dati da un computer ad un altro. Il modem supporta velocità di trasferimento via Ethernet fino a 100 Mbps, via Wi-Fi a 2.4 GHz fino a 300 Mbps e via Wi-Fi a 5 GHz fino a 433 Mbps. Nel caso di trasferimento di dati wireless, dobbiamo considerare una velocità di trasferimento dimezzata circa, poiché il chip deve occuparsi di trasmettere e di ricevere dati.

Con entrambi i PC collegati via cavo al modem, il modem ha fatto registrare una velocità in scrittura dei dati pari a 74 Mbps e in lettura pari a 87 Mbps, numeri che sono al di sotto delle aspettative, ma riescono comunque a fornire delle prestazioni soddisfacenti.

Passando alla rete Wi-Fi a 2.4 GHz, questa mostra dei risultati davvero scoraggianti. I nostri dispositivi non sono riusciti in nessun modo a connettersi al modem a 300 Mbps, ma soltanto fino a 130 Mbps. I risultati hanno però mostrato velocità di trasferimento ancora più basse, attestandosi intorno ai 33 Mbps sia in lettura che in scrittura.

Per l’analisi della rete a 5 GHz non abbiamo potuto avvalerci di due PC collegati in rete per mancanza di dongle, tuttavia utilizzando un Huawei P10 Plus e l’app Fritz!App Wlan, abbiamo misurato un throughput medio di 200 Mbps, velocità molto vicina al valore teorico.

Abbiamo inoltre effettuato dei test incrociati, vale a dire un PC collegato via Ethernet, e l’altro collegato via Wi-Fi, prima a 2.4 GHz e poi a 5 GHz. Nel primo caso il modem ha fatto registrare velocità prossime ai 52 Mbps sia in lettura che in scrittura, mentre nel secondo caso la velocità in lettura è nettamente aumentata fino a 87 Mbps, mentre la velocità in scrittura è rimasta tutto sommato invariata, attestandosi sui 54 Mbps. Un ulteriore test incrociato, con un PC collegato in Wi-Fi a 2.4 GHz e l’altro collegato in Wi-Fi a 5 GHz, ha restituito risultati intermedi: circa 49 Mbps in scrittura e circa 79 Mbps in lettura.

 

 

 

Analisi componenti interni DSL-3682

Sfortunatamente non abbiamo avuto la possibilità di aprire il DSL-3682 e di metterne a nudo ai componenti. Tuttavia chiedendo a D-Link ci hanno risposto che la gestione modem è affidata al chip MediaTek MT7510, un chip non proprio recentissimo con architettura MIPS 34Kc e frequenza di clock di 650 MHz, presentato nell’aprile del 2015, ma che tuttavia ritroviamo anche in dispositivi di fascia alta come l’Asus DSL-AC68U, un modem router AC1900. Non a caso, durante i nostri test il modem non ha mai perso il collegamento internet.

 

Per i test relativi all’intensità del segnale è stato utilizzato un Asus Zenfone 3 ZE552KL

 

Indice

Pagina 1: Introduzione
Pagina 2: Unboxing
Pagina 3: Impressioni d’uso e test
Pagina 4: Conclusioni 

Attila Tortorella
Attila Tortorella
Ciao, sono Attila Tortorella e sono uno studente. Traffico con i PC fin da bambino, cosa che mi ha fatto nascere la passione per l'hardware in genere. Alla passione è difficile resistere, per cui sono entrato prima nel team di overclock ed ora faccio parte dello staff di HwOverdrive.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi