Recensione Xiaomi Redmi Note 5: il bestbuy indiscusso del momento
2 ottobre 2018

Xiaomi Mi MIX 2S: rivoluzionato dopo Android P

Dal 24 maggio 2018 è possibile acquistare anche in Italia i prodotti Xiaomi, oggi ci occuperemo della recensione del Mi MIX 2S, uno degli smartphone top di gamma dell’azienda che da qualche anno cerca di rivoluzionare il design degli smartphone.

Xiaomi Mi MIX 2S – Overview

Il Mi MIX 2S è lo smartphone che assieme al Mi 8 rappresentano i flagship dell’azienda, a livello costruttivo infatti abbiamo il top dei materiali, la scocca è realizzata in ceramica e vetro ed è disponibile in due versioni, bianco o nero.  L’assemblaggio perfetto, la cura dei dettagli come la corona della fotocamera color oro e una scritta in verticale sul retro completano il quadro.

Caratteristiche tecniche

Iniziamo dalle dimensioni, il Mi MIX 2S misura in altezza 150,86 mm e in larghezza 74,9 mm per uno spessore di 8,1 mm. Non è leggerissimo, infatti pesa ben 189 g.

Il SoC è il Qualcomm Snapdragon 845 da 2,8 GHz, il più potente di casa Qualcomm, un octa-core con quattro core ad alta efficenza e quattro ad alte prestazioni con architettura personalizzata Kryo. Sul versante delle memorie è possibile scegliere tra 64 o 128 GB di ROM UFS 2.1, coadiuvati a 6GB di RAM LPDDR4X per entrambi i modelli.

Il Display è da 5,99″ in rapporto 18:9 con una risoluzione  di 2160×1080 pixel, mentre la densità dei pixel pari a 403 PPI e il rapporto di contrasto è di 1500: 1La batteria è da 3400 mAh ha la ricarica wireless a 7.5W e supporta la ricarica rapida QC3.0.

Passando alle fotocamere, la principale è una Sony IMX363 con stabilizzazione ottica dell’immagine a 4 assi, si tratta di una 12MP f / 1.8 con pixel da 1,4 micrometri, mentre la fotocamera secondaria è un teleobiettivo da 12MP f / 2.4.

Passando alla connettività ci troviamo di fronte ad uno smartphone davvero completo, infatti ha una compatibilità mondiale, con ben 43 bande può essere utilizzato in oltre 226 paesi nel mondo. Il Mi MIX 2S supporta DUAL-SIM 4G+, le chiamate VoLTE Il tutto completato da un parco connettività, sensori e dispositivi di localizzazione che comprende rispettivamente: 

  • Bluetooth 5.0, Wi-Fi dual-band, Wi-Fi Display, Wi-Fi Direct, tecnologia 2×2 MIMO e MU-MIMO;
  • Bussola elettronica, Accelerometro, Barometro, Sensore di luminosità, Giroscopio, Hall sensor e un particolare quanto inedito sensore di prossimità ad ultrasuoni;
  • GPS, Galileo, GLONASS e Localizzazione BeiDou;

Non manca l’NFC multifunzione con supporto a  lettura / scrittura, emulazione carta, Android Pay e trasferimento file.

Interfaccia

Xiaomi tempo fa ha inserito nel programma beta di Android Pie il Mi MIX 2S, infatti è stato uno dei primi smartphone (se non il primo) a ricevere questo importante aggiornamento via OTA.

Nel periodo in cui abbiamo avuto a disposizione il Mi MIX 2S c’è stato un susseguirsi di aggiornamenti importanti: si è passati infatti dalla MIUI 9 con Android Oreo 8.0 alla MIUI 10 sempre basata sulla stessa versione del sistema operativo, fino ad arrivare all’attuale MIUI 10 basata su Android Pie e con patch di sicurezza di Ottobre.

Ogni aggiornamento ha portato miglioramenti soprattutto per quanto riguarda la fluidità, l’autonomia, le prestazioni e le temperature. Come vedremo tra poco nei benchmark il miglioramento è stato netto.

Tornando all’interfaccia, la MIUI è un’interfaccia che maschera pesantemente Android stock, porta nuove funzionalità, una nuova grafica e delle chicche software come le gesture di navigazione che gli altri produttori solo adesso stanno implementando. Ecco alcuni screenshots.

Indice

Pagina 1: Introduzione
Pagina 2: Unboxing
Pagina 3: Benchmark
Pagina 4: Impressioni d’uso
Pagina 5: Conclusioni

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi