Logo Asus per il brand ROG
Maximus XI Apex: ecco la nuova ammiraglia Asus ROG
21 Febbraio 2019

ROG Strix X470-F Gaming: per giocare con Ryzen

Recensione della scheda di fascia alta ROG Strix X470-F Gaming

Introduzione Strix X470-F Gaming

ASUSTeK Computer Inc. è un’azienda con sede a Taipei, Taiwan che produce schede madri, schede video, lettori ottici, palmari, portatili, telefonini, smartphone, computer, accessori per il networking come modem/router e accessori per computer. Nella recensione odierna andremo ad occuparci della scheda madre  Asus x470-F Strix Gaming.

La Asus X470-F Strix è una scheda madre di fascia alta, che si rivolge principalmente ai videogiocatori, grazie alla presenza di tecnologie quali GameFirst, Network Control, Asus Grid e di abbellimenti come i LED RGB coordinati dal software ormai diffuso sui prodotti Asus Aura Sync. Completano il quadro una scheda audio integrata ROG SupremeFX ad 8 canali ad alta definizione, ed una cover delle fasi disegnata in maniera accattivante.

Immagine di presentazione Strix X470-F Gaming
Ecco come si presenta la Strix X470-F Gaming

Caratteristiche tecniche

Passando alle caratteristiche tecniche, la Asus X470-F Strix supporta le due attuali generazioni di Ryzen in commercio, il 3-Way CrossFireX e fino a 64 GB di RAM DDR4, con frequenza di 3200 MHz.

Se si utilizza una CPU Ryzen di prima o seconda generazione sono disponibili 2 porte SATA 3, e 2 slot M.2 (PCIE 3.0 x4 & SATA), il primo con supporto fino ad SSD 2280 ed il secondo con supporto fino a SSD 22110. Se invece si utilizza una APU, il secondo slot M.2 non è utilizzabile. Inoltre il chipset X470 offre altre 4 porte SATA 3 oltre alla possibilità di effettuare RAID 0, 1 ,10.

Per quanto riguarda l’espandibilità invece sono presenti 6 porte USB 3.1 di prima generazione ( di cui una Type-C), 2 porte USB 3.1 di seconda generazione, e 6 porte USB 2.0 ( di cui 2 sul pannello I/O).

Il comparto audio come anticipato è gestito da una ROG SupremeFX 8 canali ad alta definizione codec S1220A. –cose da scrivere copiando-

Il collegamento LAN è affidato ad un chip Intel I211-AT.

Fotogallery e descrizione

Impressioni d’uso X470-F Gaming

Overclock

Chi acquista una scheda madre di fascia alta generalmente la utilizza anche per overcloccare gli altri componenti del proprio PC (CPU e RAM). La Asus X470F Strix se la cava egregiamente nell’overclock della CPU (nel test usato si tratta di un Ryzen 5 1600 con dissipatore stock), mentre non possiamo dire granché nell’overclock delle memorie RAM in quanto nel test è usato un kit 2x 8 GB non adatto alla piattaforma Ryzen. La CPU ha raggiunto 3.8 GHz CPU con 1.25 V, probabilmente con un raffreddamento appena superiore sarebbero stati raggiunti i 4 GHz, mentre le RAM che generalmente non superano i 2133 MHz hanno raggiunto i 2400 MHz stabili.

Temperature

Durante tutta la durata della prova sia chipset che VRM hanno tenuto temperature estremamente contenute: il chipset ha raggiunto una temperatura massima di 42°C, mentre i VRM non hanno superato i 55°C. Va detto che l’utilizzo di un Ryzen R5 non ha portato al limite i VRM, quindi verosimilmente con un Ryzen R7 avremmo registrato qualche grado in più.

BIOS Strix X470-F Gaming

Layout Strix X470-F Gaming

Il layout è probabilmente l’aspetto che non fa impazzire di questa scheda. Gli slot M.2 e i connettori fan sono in posizioni facilmente raggiungibili e non ostacolano il montaggio di altre periferiche, mentre i connettori USB 3, USB 2 e l’audio frontale per il case possono risultare abbastanza scomodi.

Un’altra pecca per una mobo che strizza l’occhio agli overclockers amatoriali e/o non estremi o comunque ad utenti che sono soliti trafficare con il proprio hardware è l’assenza di un display code che permette facilmente di diagnosticare un problema in caso di difficoltà nel boot. Un pecca di minore entità è l’assenza di USB 2.0 sul retro che può causare instabilità con alcuni tipi di periferiche.

Software accessori

I prodotti Asus sono contornati da diversi software di gestione. Di seguito due di quelli più pubblicizzati sulla pagina della scheda madre

Gamefirst IV

Gamefirst IV è un altro programma estremamente leggero che permette di operare una sorta di QoS sulle applicazioni aperte nel sistema operativo, scegliendo a quale dare più priorità e quale mettere in pausa.

SonicStudio III

Sonic Studio III è un programma leggero utile per gestire al meglio i flussi audio ed equalizzare i toni sia emessi che registrati.

Conclusioni

Tiriamo quindi le conclusioni da quanto abbiamo visto di questa scheda. I materiali utilizzati sono sicuramente di fascia alta come ad esempio: heatsink dei VRM, heatsink del primo SSD M.2, chip VRM, chip audio ed elettronica in generale.

Sono presenti anche alcuni software di gestione per migliorare l’esperienza videoludica. Possibili migliorie possono essere apportate dal punto di vista del layout, arricchendo il bundle con qualche periferica USB (es. hub) oppure abbassando leggermente il prezzo.

Il prezzo è leggermente superiore alle proposte offerte dai concorrenti, pertanto viste le precedenti caratteristiche assegnamo un voto di 7.5 su 10 alla Strix X470-F Gaming e la nostra bronze award.

Attila Tortorella
Attila Tortorella
Ciao, sono Attila Tortorella e sono uno studente. Traffico con i PC fin da bambino, cosa che mi ha fatto nascere la passione per l'hardware in genere. Alla passione è difficile resistere, per cui sono entrato prima nel team di overclock ed ora faccio parte dello staff di HwOverdrive.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi